16/02/2011

Cerca nel sito



 



Opzioni di ricerca impostate Primo piano -

Primo piano


  • 26/05/2017
    OPEN DAY PER LA TUTELA DELLE FRAGILITA' SOCIALI

    DopDiNoi OpenDay 1 OPEN DAY PER LA TUTELA DELLE FRAGILITA' SOCIALI 'DOPO DI NOI' AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO GLI STRUMENTI PER SOSTENERE LE FRAGILITA' SOCIALI Anche a Perugia sabato 27 maggio presso la sala comunale 'Loggia dei Lanari' -Piazza Matteotti - dalle ore 9,30 alle ore 13,00 si svolgerà la presentazione della guida per il cittadino dedicata a 'DOPO DI NOI' amministratore si sostegno e strumenti per sostenere le fragilità sociali (legge 112/2016). Leggi

  • 23/03/2017
    Quando la privacy tutela gli operatori di telefonia scorretti

    online-privacy Succede a tanti utenti della telefonia mobile, si stipula un contratto per il servizio voce e dati (navigazione) ad un costo determinato mensile, per un tot numero di Giga, così, da essere sicuri di non dover corrispondere cifre da capogiro, ma le fatture non sono mai dell’importo concordato. Contengono addebiti per servizi mai richiesti, il famigerato traffico extrasoglia ovvero addebiti per traffico oltre i Giga pattuiti, quando siamo certi di non avere mai superato la soglia. Ebbene, in questo caso è di assoluta importanza che appena si riceve la fattura con gli addebiti non riconosciuti, l’utente faccia un reclamo scritto, Leggi

  • 23/03/2017
    Quando la privacy tutela gli operatori di telefonia scorretti

    online-privacy Succede a tanti utenti della telefonia mobile, si stipula un contratto per il servizio voce e dati (navigazione) ad un costo determinato mensile, per un tot numero di Giga, così, da essere sicuri di non dover corrispondere cifre da capogiro, ma le fatture non sono mai dell’importo concordato. Contengono addebiti per servizi mai richiesti, il famigerato traffico extrasoglia ovvero addebiti per traffico oltre i Giga pattuiti, quando siamo certi di non avere mai superato la soglia. Ebbene, in questo caso è di assoluta importanza che appena si riceve la fattura con gli addebiti non riconosciuti, l’utente faccia un reclamo scritto, Leggi

  • 24/01/2017
    LE OPPORTUNITA’ OFFERTE DALLO SPORTELLO ENERGIA CORCIANO ED I CAMBIAMENTI NEL SETTORE ENERGETICO

    NEL 2017 - Comunicato stampa sportello energia INCONTRO PUBBLICO sul tema LE OPPORTUNITA’ OFFERTE DALLO SPORTELLO ENERGIA CORCIANO ED I CAMBIAMENTI NEL SETTORE ENERGETICO NEL 2017 GIOVEDI’ 26 GENNAIO 2017 ORE 21,00 Sala XX SECOLO, Biblioteca Comunale G. Rodari Centro Culturale La Commenda Loc. Girasole, Corciano Intervengono Cristian Betti – Sindaco di Corciano Franco Baldelli – Assessore Comune di Corciano Associazioni di tutela dei Consumatori aderenti: ACU, ADICONSUM, ADOC, FEDERCONSUMATORI, MDC, UNC ** Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare ** Leggi

  • 24/01/2017
    LE OPPORTUNITA’ OFFERTE DALLO SPORTELLO ENERGIA CORCIANO ED I CAMBIAMENTI NEL SETTORE ENERGETICO NE

    GIOVEDI’ 26 GENNAIO 2017 ORE 21,00 Sala XX SECOLO, Biblioteca Comunale G. Rodari sportello energia INCONTRO PUBBLICO sul tema LE OPPORTUNITA’ OFFERTE DALLO SPORTELLO ENERGIA CORCIANO ED I CAMBIAMENTI NEL SETTORE ENERGETICO NEL 2017 GIOVEDI’ 26 GENNAIO 2017 ORE 21,00 Sala XX SECOLO, Biblioteca Comunale G. Rodari Centro Culturale La Commenda Loc. Girasole, Corciano Intervengono Cristian Betti – Sindaco di Corciano Franco Baldelli – Assessore Comune di Corciano Associazioni di tutela dei Consumatori aderenti: ACU, ADICONSUM, ADOC, FEDERCONSUMATORI, MDC, UNC ** Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare ** Leggi

  • 08/01/2017
    Telefonia: due nuove vittorie di MDC Perugia

    images Due recenti delibere del Corecom Umbria (la n. 74/2016 e la n. 78/2016) danno di nuovo ragione agli utenti difesi da Mdc, con l’Avv. Cristina Rosetti, Responsabile degli Sportelli MDC-Umbria, e riconoscono agli utenti oltre diecimila euro tra indennizzi e storni di fatture non dovute. Due storie diverse, ma che vedono entrambi gli utenti “ostaggio” di gravi disservizi. Nel primo caso, il corto circuito si verifica al momento della richiesta del declassamento della linea telefonica da business a residenziale. Leggi

  • 08/01/2017
    Telefonia: due nuove vittorie di MDC Perugia

    images Due recenti delibere del Corecom Umbria (la n. 74/2016 e la n. 78/2016) danno di nuovo ragione agli utenti difesi da Mdc, con l’Avv. Cristina Rosetti, Responsabile degli Sportelli MDC-Umbria, e riconoscono agli utenti oltre diecimila euro tra indennizzi e storni di fatture non dovute. Due storie diverse, ma che vedono entrambi gli utenti “ostaggio” di gravi disservizi. Nel primo caso, il corto circuito si verifica al momento della richiesta del declassamento della linea telefonica da business a residenziale. Leggi

  • 29/11/2016
    Utente moroso: all’inquilino che subentra, bloccano il contatore

    contatore-bolletta-gas450 Vicissitudine a non finire per gli utenti di energia e gas, nel silenzio dello Sportello per il consumatore di energia. Un utente di Città di Castello (e non è un caso isolato) prende in locazione un immobile dove si trasferisce con la propria famiglia, ma ha la “sfortuna” che il precedente inquilino se ne è andato senza pagare le bollette del gas. La Società di vendita blocca il contatore e impedisce al nuovo inquilino di attivare l’utenza gas a suo nome. Nonostante i plurimi solleciti la situazione non si sblocca. Per cui ci troviamo nel paradosso di una utenza che è bloccata sotto il profilo amministrativo, con una fornitura di gas mai interrotta, ma con l’impossibilità per il legittimo occupante dell’immobile di intestare l’utenza a proprio nome, scegliendo liberamente il proprio fornitore. Leggi

  • 29/11/2016
    Utente moroso: all’inquilino che subentra, bloccano il contatore

    contatore-bolletta-gas450 Vicissitudine a non finire per gli utenti di energia e gas, nel silenzio dello Sportello per il consumatore di energia. Un utente di Città di Castello (e non è un caso isolato) prende in locazione un immobile dove si trasferisce con la propria famiglia, ma ha la “sfortuna” che il precedente inquilino se ne è andato senza pagare le bollette del gas. La Società di vendita blocca il contatore e impedisce al nuovo inquilino di attivare l’utenza gas a suo nome. Nonostante i plurimi solleciti la situazione non si sblocca. Per cui ci troviamo nel paradosso di una utenza che è bloccata sotto il profilo amministrativo, con una fornitura di gas mai interrotta, ma con l’impossibilità per il legittimo occupante dell’immobile di intestare l’utenza a proprio nome, scegliendo liberamente il proprio fornitore. Leggi

  • 22/11/2016
    VITTORIA MOVIMENTO DIFESA DEL CITTADINO DI PERUGIA SU RIMBORSO PER BUONI FRUTTIFERI POSTALI

    ABF L'Abf accoglie il nostro ricorso a favore dei risparmiatori. L’Arbitro Bancario Finanziario ha accolto il ricorso presentato da due risparmiatori, assistiti da MDC Perugia, con l’Avv. Cristina Rosetti, responsabile degli Sportelli MDC, che avevano sottoscritto, su indicazione di un intermediario, nel 2001, tre buoni postali fruttiferi del valore di 1 milione di lire ciascuno per i quali avrebbero dovuto riscuotere, secondo le condizioni indicate sul retro dei buoni, il triplo della somma. Tali buoni postali sono stati emessi con la serie “AF” indicata nel retro, che prevede un certo rendimento, nonostante siano stati emessi successivamente al decreto del 19 dicembre 2000, che ha come oggetto una serie nominalmente diversa che è la “AA1” con un rendimento diverso, di molto inferiore. Leggi

  • 22/11/2016
    VITTORIA MOVIMENTO DIFESA DEL CITTADINO DI PERUGIA SU RIMBORSO PER BUONI FRUTTIFERI POSTALI

    ABF L'Abf accoglie il nostro ricorso a favore dei risparmiatori. L’Arbitro Bancario Finanziario ha accolto il ricorso presentato da due risparmiatori, assistiti da MDC Perugia, con l’Avv. Cristina Rosetti, responsabile degli Sportelli MDC, che avevano sottoscritto, su indicazione di un intermediario, nel 2001, tre buoni postali fruttiferi del valore di 1 milione di lire ciascuno per i quali avrebbero dovuto riscuotere, secondo le condizioni indicate sul retro dei buoni, il triplo della somma. Tali buoni postali sono stati emessi con la serie “AF” indicata nel retro, che prevede un certo rendimento, nonostante siano stati emessi successivamente al decreto del 19 dicembre 2000, che ha come oggetto una serie nominalmente diversa che è la “AA1” con un rendimento diverso, di molto inferiore. Leggi

  • 30/05/2016
    Mappatura delle carte dei servizi e degli standard di qualità

    carta Nellìambito del programma CONSUT denominato “Informazione ed assistenza ai consumatori e agli utenti - 2013” –- Intervento n. 5 “Rafforzare il potere di contrattazione dei diritti degli utenti”” è stata realizzata un'indagine da ADICONSUM/ CODACONS/ FEDERCONSUMATORI/ MDC relativamente allo situazione delle carte dei servizi in Umbria . La Carta dei Servizi è il documento con il quale ogni Ente erogatore di servizi assume una serie di impegni nei confronti della propria utenza riguardo i propri servizi, le modalita’ di erogazione di questi servizi, gli standard di qualità e informa l’utente sulle modalità di tutela previste. L’introduzione della Carta dei servizi come strumento di tutela per i cittadini si ha con la Direttiva del presidente del Consiglio dei ministri del 27 gennaio 1994. Leggi

  • 30/05/2016
    Mappatura delle carte dei servizi e degli standard di qualità

    carta Nellìambito del programma CONSUT denominato “Informazione ed assistenza ai consumatori e agli utenti - 2013” –- Intervento n. 5 “Rafforzare il potere di contrattazione dei diritti degli utenti”” è stata realizzata un'indagine da ADICONSUM/ CODACONS/ FEDERCONSUMATORI/ MDC relativamente allo situazione delle carte dei servizi in Umbria . La Carta dei Servizi è il documento con il quale ogni Ente erogatore di servizi assume una serie di impegni nei confronti della propria utenza riguardo i propri servizi, le modalita’ di erogazione di questi servizi, gli standard di qualità e informa l’utente sulle modalità di tutela previste. L’introduzione della Carta dei servizi come strumento di tutela per i cittadini si ha con la Direttiva del presidente del Consiglio dei ministri del 27 gennaio 1994. Leggi

  • 24/04/2016
    LISTE D’ATTESA MAI ABBATTUTE NONOSTANTE I PIANI STRAORDINARI

    liste attesa COMUNICATO STAMPA La situazione delle liste d’attesa in Umbria non è ormai più sostenibile. A nulla o quasi sono valsi il piano di abbattimento, il piano straordinario, annunciato in pompa magna dalla Presidente Marini insieme ai direttori generali delle aziende, oltre un anno e mezzo fa, tanto che il neo nominato Direttore Generale dell’Azienda ospedaliera di Perugia, Duca, annuncia un piano bis. Del precedente piano straordinario, le cui modalità attuative e risultati dovevano essere condivisi con le associazioni dei consumatori, non se ne è saputo nulla, non sappiamo quali e quante risorse sono state impiegate. Ma come è facile constatare andando al CUP per una prenotazione, il problema è ben al di là dall’essere risolto. Leggi

  • 24/04/2016
    LISTE D’ATTESA MAI ABBATTUTE NONOSTANTE I PIANI STRAORDINARI

    liste attesa COMUNICATO STAMPA La situazione delle liste d’attesa in Umbria non è ormai più sostenibile. A nulla o quasi sono valsi il piano di abbattimento, il piano straordinario, annunciato in pompa magna dalla Presidente Marini insieme ai direttori generali delle aziende, oltre un anno e mezzo fa, tanto che il neo nominato Direttore Generale dell’Azienda ospedaliera di Perugia, Duca, annuncia un piano bis. Del precedente piano straordinario, le cui modalità attuative e risultati dovevano essere condivisi con le associazioni dei consumatori, non se ne è saputo nulla, non sappiamo quali e quante risorse sono state impiegate. Ma come è facile constatare andando al CUP per una prenotazione, il problema è ben al di là dall’essere risolto. Leggi

  • 26/03/2016
    CANONE RAI: SI AVVICINA LA SCADENZA PER LA DICHIARAZIONE

    canone rai La legge di stabilità ha stravolto le regole di pagamento del canone Rai. Dal 2016, come noto, il canone sarà nella bolletta elettrica. L’Agenzia delle entrate ha predisposto il modello da utilizzare per fotografare la propria situazione, sussistendo la presunzione, per chi è intestatario di una bolletta elettrica, di possesso di un apparecchio ricevente, quindi, in mancanza di apposita dichiarazione, l’utente subisce l’addebito del canone. Leggi

  • 26/03/2016
    CANONE RAI: SI AVVICINA LA SCADENZA PER LA DICHIARAZIONE

    canone rai La legge di stabilità ha stravolto le regole di pagamento del canone Rai. Dal 2016, come noto, il canone sarà nella bolletta elettrica. L’Agenzia delle entrate ha predisposto il modello da utilizzare per fotografare la propria situazione, sussistendo la presunzione, per chi è intestatario di una bolletta elettrica, di possesso di un apparecchio ricevente, quindi, in mancanza di apposita dichiarazione, l’utente subisce l’addebito del canone. Leggi

  • 18/03/2016
    MDC APRE UN NUOVO SPORTELLO A PIERANTONIO

    diritti Il Movimento difesa del cittadino amplia i propri servizi e avvia lo Sportello MDC di Pierantonio, gestito da nostri esperti e consulenti, a cui i cittadini potranno rivolgersi per i problemi classici del consumerismo, come bollette, telefonia, banche, assicurazioni, problemi nei rapporti con la pubblica amministrazione, negli acquisti e per far valere tutti i diritti che il Codice del consumo oggi tutela in maniera rafforzata, grazie alla stringete disciplina europea. Una tutela che nella maggior parte dei casi consente ai consumatori, artigiani e piccoli imprenditori, di accedere a procedure stragiudiziali di conciliazione e mediazione che a costi molto contenuti consentono di risolvere controversie anche importanti sia per complessità che per valore. Leggi

  • 18/03/2016
    MDC APRE UN NUOVO SPORTELLO A PIERANTONIO

    diritti Il Movimento difesa del cittadino amplia i propri servizi e avvia lo Sportello MDC di Pierantonio, gestito da nostri esperti e consulenti, a cui i cittadini potranno rivolgersi per i problemi classici del consumerismo, come bollette, telefonia, banche, assicurazioni, problemi nei rapporti con la pubblica amministrazione, negli acquisti e per far valere tutti i diritti che il Codice del consumo oggi tutela in maniera rafforzata, grazie alla stringete disciplina europea. Una tutela che nella maggior parte dei casi consente ai consumatori, artigiani e piccoli imprenditori, di accedere a procedure stragiudiziali di conciliazione e mediazione che a costi molto contenuti consentono di risolvere controversie anche importanti sia per complessità che per valore. Leggi

  • 18/02/2016
    COMUNICATO STAMPA

    mdc logo RIFIUTI: PRONTA ALLA DENUNCIA PER PRATICA COMMERCIALE SCORRETTA Il caos della raccolta rifiuti in centro storico non è certamente colpa degli utenti, come sostengono Gesenu e il Comune di Perugia; molti cittadini ci hanno, infatti, segnalato di non aver ricevuto alcuna informativa sulla partenza del nuovo sistema, complesso, di raccolta, e non è stato spiegato adeguatamente che il sistema offre una doppia possibilità data dal cassonetto mobile e dall’uso di mastelli e sacchetti. Alle tante contestazioni, sul sistema dei mastelli, che abbiamo già inoltrato all’Amministrazione, che in risposta ha minacciato i cittadini di sanzione, aggiungiamo la denuncia all’autorità per la concorrenza e il mercato, per pratica commerciale scorretta, Leggi

  • 18/02/2016
    Comunicato stampa

    EnergiaSostenibile APRE LO “SPORTELLO ENERGIA CORCIANO” UNO STRUMENTO IN PIU’ VERSO UN CORRETTO USO DELL’ENERGIA, UN SUPPORTO INFORMATIVO PER CITTADINI E IMPRESE Grazie alla collaborazione tra il Comune di Corciano e sei tra le più rappresentative associazioni di difesa dei consumatori (Adiconsum Umbria, Unione Nazionale Consumatori Umbria, Movimento Difesa del Cittadino Perugia, ACU – Associazione Consumatori Utenti – UMBRIA, Adoc Umbria, Federconsumatori Umbria), lunedì 22 febbraio nasce “Sportello Energia Corciano”, un nuovo servizio del Comune che intende divenire un punto di riferimento del territorio corcianese per quanto riguarda le informazioni in tema di uso corretto dell’energia e di conoscenze circa le opportunità in merito alle fonti energetiche rinnovabili, che permetta ai cittadini ed eventualmente alle aziende di Corciano di scegliere le soluzioni e condizioni più adatte al proprio fabbisogno energetico familiare e/o aziendale. Lo Sportello Energia Corciano si pone i seguenti obietti Leggi

  • 18/02/2016
    COMUNICATO STAMPA

    mdc logo RIFIUTI: PRONTA ALLA DENUNCIA PER PRATICA COMMERCIALE SCORRETTA Il caos della raccolta rifiuti in centro storico non è certamente colpa degli utenti, come sostengono Gesenu e il Comune di Perugia; molti cittadini ci hanno, infatti, segnalato di non aver ricevuto alcuna informativa sulla partenza del nuovo sistema, complesso, di raccolta, e non è stato spiegato adeguatamente che il sistema offre una doppia possibilità data dal cassonetto mobile e dall’uso di mastelli e sacchetti. Alle tante contestazioni, sul sistema dei mastelli, che abbiamo già inoltrato all’Amministrazione, che in risposta ha minacciato i cittadini di sanzione, aggiungiamo la denuncia all’autorità per la concorrenza e il mercato, per pratica commerciale scorretta, Leggi

  • 18/02/2016
    Comunicato stampa

    EnergiaSostenibile APRE LO “SPORTELLO ENERGIA CORCIANO” UNO STRUMENTO IN PIU’ VERSO UN CORRETTO USO DELL’ENERGIA, UN SUPPORTO INFORMATIVO PER CITTADINI E IMPRESE Grazie alla collaborazione tra il Comune di Corciano e sei tra le più rappresentative associazioni di difesa dei consumatori (Adiconsum Umbria, Unione Nazionale Consumatori Umbria, Movimento Difesa del Cittadino Perugia, ACU – Associazione Consumatori Utenti – UMBRIA, Adoc Umbria, Federconsumatori Umbria), lunedì 22 febbraio nasce “Sportello Energia Corciano”, un nuovo servizio del Comune che intende divenire un punto di riferimento del territorio corcianese per quanto riguarda le informazioni in tema di uso corretto dell’energia e di conoscenze circa le opportunità in merito alle fonti energetiche rinnovabili, che permetta ai cittadini ed eventualmente alle aziende di Corciano di scegliere le soluzioni e condizioni più adatte al proprio fabbisogno energetico familiare e/o aziendale. Lo Sportello Energia Corciano si pone i seguenti obietti Leggi

  • 14/02/2016
    COMUNICATO STAMPA

    “RIFIUTI: LA POLITICA DI STAMPO DIRIGISTA NON TRAMONTA MAI…” mdc logo La riorganizzazione della raccolta domiciliare in centro storico è oggetto di una politica dirigista, che contrariamente a quanto sbandierato dal Vice-Sindaco Barelli, non ha avuto alcuna forma di reale confronto e condivisione con i cittadini, i quali, da oggi, si trovano a dover lavorare doppio a favore della Gesenu, pur pagando una tariffa salatissima e ingiustificabile per i servizi resi e i risultati ottenuti. Agenda 21, anch’essa sbandierata dal Vice-Sindaco Barelli, quale ambito di partecipazione in materia ambientale e di gestione dei rifiuti, non ha mai visto la partecipazione (in quanto mai invitate) delle associazioni degli utenti e consumatori, che per legge nazionale sono le uniche deputate a dire la loro sull’ organizzazione dei servizi, la loro efficacia e sostenibilità economica. Leggi

  • 14/02/2016
    COMUNICATO STAMPA

    “RIFIUTI: LA POLITICA DI STAMPO DIRIGISTA NON TRAMONTA MAI…” mdc logo La riorganizzazione della raccolta domiciliare in centro storico è oggetto di una politica dirigista, che contrariamente a quanto sbandierato dal Vice-Sindaco Barelli, non ha avuto alcuna forma di reale confronto e condivisione con i cittadini, i quali, da oggi, si trovano a dover lavorare doppio a favore della Gesenu, pur pagando una tariffa salatissima e ingiustificabile per i servizi resi e i risultati ottenuti. Agenda 21, anch’essa sbandierata dal Vice-Sindaco Barelli, quale ambito di partecipazione in materia ambientale e di gestione dei rifiuti, non ha mai visto la partecipazione (in quanto mai invitate) delle associazioni degli utenti e consumatori, che per legge nazionale sono le uniche deputate a dire la loro sull’ organizzazione dei servizi, la loro efficacia e sostenibilità economica. Leggi

  • 09/11/2015
    NEWS SUL CASO "DIESEL GATE"

    volkswagen Il 2 novembre l'EPA americana ha contestato la manomissione dolosa di altri veicoli ed esattamente: Touareg Audi A6, A7, A8, Q5 e Q7. Il 3 novembre la Volkswagen ha ammesso anomalie anche quanto alla emissione di anidride carbonica sia sulle auto diesel che benzina per complessivi 800.000 veicoli (di cui 98.000 a benzina).Allo stato Volkswagen non ha dato disposizioni per quanto attiene ai richiami e interventi sulle auto coinvolte. Leggi

  • 09/11/2015
    NEWS SUL CASO "DIESEL GATE"

    volkswagen Il 2 novembre l'EPA americana ha contestato la manomissione dolosa di altri veicoli ed esattamente: Touareg Audi A6, A7, A8, Q5 e Q7. Il 3 novembre la Volkswagen ha ammesso anomalie anche quanto alla emissione di anidride carbonica sia sulle auto diesel che benzina per complessivi 800.000 veicoli (di cui 98.000 a benzina).Allo stato Volkswagen non ha dato disposizioni per quanto attiene ai richiami e interventi sulle auto coinvolte. Leggi

  • 03/11/2015
    “SUL DEPOSITO CAUZIONALE AVEVAMO RAGIONE. UMBRA ACQUE RESTITUISCA IL MALTOLTO E PAGHI GLI INDENNIZZI

    acqua COMUNICATO STAMPA La storia del deposito cauzionale, che Umbra Acque, con autorizzazione e disposizione dei sindaci dell’Ati 2, fece pagare ai cc.dd. utenti morosi ovvero coloro che, secondo Umbra Acque, avevano pagato una bolletta oltre il decimo giorno dalla scadenza, data ormai ad oltre tre anni fa. I Sindaci dell’Ati 2 decisero, in maniera totalmente illegittima, che gli utenti presunti ritardatari (non vi era possibilità di prova del ritardo nel pagamento) dovessero pagare un deposito cauzionale equivalente a 100 metri d’acqua (!) a prescindere dal consumo medio. E così attività commerciali con consumo medio giornaliero di 1, 2, massimo 4 metri cubi annui, secondo i loro sindaci e secondo Umbra Acque, Leggi

  • 03/11/2015
    Dieselgate Vw. Coinvolta anche la Porsche MDC invia nuove denunce all’Antitrust e alle Procure

    volkswagen COMUNICATO STAMPA Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) ha inviato nuove denunce all’Antitrust e alle Procure di Torino e Verona sullo scaldalo dieselgate che continua ad allargarsi a macchia d’olio e oggi travolge anche la Porsche. Leggi

  • 03/11/2015
    "SUL DEPOSITO CAUZIONALE AVEVAMO RAGIONE. UMBRA ACQUE RESTITUISCA IL MALTOLTO E PAGHI GLI INDENNIZZI

    acqua COMUNICATO STAMPA La storia del deposito cauzionale, che Umbra Acque, con autorizzazione e disposizione dei sindaci dell’Ati 2, fece pagare ai cc.dd. utenti morosi ovvero coloro che, secondo Umbra Acque, avevano pagato una bolletta oltre il decimo giorno dalla scadenza, data ormai ad oltre tre anni fa. I Sindaci dell’Ati 2 decisero, in maniera totalmente illegittima, che gli utenti presunti ritardatari (non vi era possibilità di prova del ritardo nel pagamento) dovessero pagare un deposito cauzionale equivalente a 100 metri d’acqua (!) a prescindere dal consumo medio. E così attività commerciali con consumo medio giornaliero di 1, 2, massimo 4 metri cubi annui, secondo i loro sindaci e secondo Umbra Acque, dovevano pagare somme di oltre 150 euro (100 metri cubi) Leggi

  • 03/11/2015
    “SUL DEPOSITO CAUZIONALE AVEVAMO RAGIONE. UMBRA ACQUE RESTITUISCA IL MALTOLTO E PAGHI GLI INDENNIZZI

    acqua COMUNICATO STAMPA La storia del deposito cauzionale, che Umbra Acque, con autorizzazione e disposizione dei sindaci dell’Ati 2, fece pagare ai cc.dd. utenti morosi ovvero coloro che, secondo Umbra Acque, avevano pagato una bolletta oltre il decimo giorno dalla scadenza, data ormai ad oltre tre anni fa. I Sindaci dell’Ati 2 decisero, in maniera totalmente illegittima, che gli utenti presunti ritardatari (non vi era possibilità di prova del ritardo nel pagamento) dovessero pagare un deposito cauzionale equivalente a 100 metri d’acqua (!) a prescindere dal consumo medio. E così attività commerciali con consumo medio giornaliero di 1, 2, massimo 4 metri cubi annui, secondo i loro sindaci e secondo Umbra Acque, Leggi

  • 03/11/2015
    Dieselgate Vw. Coinvolta anche la Porsche MDC invia nuove denunce all’Antitrust e alle Procure

    volkswagen COMUNICATO STAMPA Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) ha inviato nuove denunce all’Antitrust e alle Procure di Torino e Verona sullo scaldalo dieselgate che continua ad allargarsi a macchia d’olio e oggi travolge anche la Porsche. Leggi

  • 03/11/2015
    "SUL DEPOSITO CAUZIONALE AVEVAMO RAGIONE. UMBRA ACQUE RESTITUISCA IL MALTOLTO E PAGHI GLI INDENNIZZI

    acqua COMUNICATO STAMPA La storia del deposito cauzionale, che Umbra Acque, con autorizzazione e disposizione dei sindaci dell’Ati 2, fece pagare ai cc.dd. utenti morosi ovvero coloro che, secondo Umbra Acque, avevano pagato una bolletta oltre il decimo giorno dalla scadenza, data ormai ad oltre tre anni fa. I Sindaci dell’Ati 2 decisero, in maniera totalmente illegittima, che gli utenti presunti ritardatari (non vi era possibilità di prova del ritardo nel pagamento) dovessero pagare un deposito cauzionale equivalente a 100 metri d’acqua (!) a prescindere dal consumo medio. E così attività commerciali con consumo medio giornaliero di 1, 2, massimo 4 metri cubi annui, secondo i loro sindaci e secondo Umbra Acque, dovevano pagare somme di oltre 150 euro (100 metri cubi) Leggi

  • 21/10/2015
    Ecolife: shopping, nutrizione e le scelte sostenibili: la Local Community di Perugia incontra i soci

    Unitre a Città di Castello ecolifestyles-logo Lo sapevate che consumando prodotti locali si può risparmiare in un anno l’emissione di 350 kg di anidride carbonica e 120 euro? Negli ultimi 30 anni il termometro della Terra ha segnato aumenti medi di circa 0.6°C.Le attività di produzione e di consumo dell'uomo sono le principali responsabili dell'aumento di CO2 e degli altri gas-serra. Ognuno di noi può fare molto, bastano piccole e semplici azioni, iniziando dalle nostre scelte alimentari e dal modo di fare la spesa. Leggi

  • 21/10/2015
    Ecolife: shopping, nutrizione e le scelte sostenibili: la Local Community di Perugia incontra i soci

    Unitre a Città di Castello ecolifestyles-logo Lo sapevate che consumando prodotti locali si può risparmiare in un anno l’emissione di 350 kg di anidride carbonica e 120 euro? Negli ultimi 30 anni il termometro della Terra ha segnato aumenti medi di circa 0.6°C.Le attività di produzione e di consumo dell'uomo sono le principali responsabili dell'aumento di CO2 e degli altri gas-serra. Ognuno di noi può fare molto, bastano piccole e semplici azioni, iniziando dalle nostre scelte alimentari e dal modo di fare la spesa. Leggi

  • 02/10/2015
    Comunicato stampa

    volkswagen ISTRUTTORIA ANTITRUST SUL CASO VOLKSWAGEN PER PRATICA COMMERCIALE SCORRETTA L’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato ha deciso di avviare un procedimento istruttorio, anche a seguito di varie segnalazioni ricevute da parte di associazioni di consumatori, nei confronti della società Volkswagen AG e della sua filiale che opera nella distribuzione di autoveicoli del Gruppo in Italia. L’ipotesi istruttoria dell’Antitrust riguarda la configurabilità di una pratica commerciale scorretta in relazione alla nota vicenda relativa alla commercializzazione di autoveicoli e mezzi commerciali con caratteristiche qualitative e classe di emissione inquinante che sarebbero, nella realtà, inferiori ai valori dichiarati. Leggi

  • 02/10/2015
    COMUNICATO STAMPA

    volkswagen ISTRUTTORIA ANTITRUST SUL CASO VOLKSWAGEN PER PRATICA COMMERCIALE SCORRETTA L’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato ha deciso di avviare un procedimento istruttorio, anche a seguito di varie segnalazioni ricevute da parte di associazioni di consumatori, nei confronti della società Volkswagen AG e della sua filiale che opera nella distribuzione di autoveicoli del Gruppo in Italia. L’ipotesi istruttoria dell’Antitrust riguarda la configurabilità di una pratica commerciale scorretta in relazione alla nota vicenda relativa alla commercializzazione di autoveicoli e mezzi commerciali con caratteristiche qualitative e classe di emissione inquinante che sarebbero, nella realtà, inferiori ai valori dichiarati. Leggi

  • 28/09/2015
    COMUNICATO STAMPA del 28/09/2015

    volkswagen COMUNICATO STAMPA del 28/09/2015 Dieselgate Volkswagen. MDC deposita ricorso all’Antitrust ed esposto alla Procura di Verona per frode in commercio e disastro ambientale MDC chiede la sospensione cautelare delle vendite in Italia e confisca dei beni della Volkswagen Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) ha depositato un ricorso all’Antitrust per chiedere una sospensione cautelare delle vendite dei modelli coinvolti dal caso Dieselgate Volkswagen in Italia. Alla base del ricorso il rischio dell’acquisto da parte dei consumatori di un prodotto altamente difforme dalle caratteristiche tecniche di inquinamento ambientale promesse e garantite. La manipolazione del software "defeat device" ha consentito alla Volkswagen di ridurre le emissioni di gas fino al 40% su alcuni modelli, al fine di farle sembrare meno inquinanti rispetto al normale utilizzo. Questo scandalo riguarda, come confermato dalla stessa azienda sul proprio sito web, circa 11 milioni di modelli diesel vendut Leggi

  • 28/09/2015
    COMUNICATO STAMPA del 28/09/2015

    volkswagen COMUNICATO STAMPA del 28/09/2015 Dieselgate Volkswagen. MDC deposita ricorso all’Antitrust ed esposto alla Procura di Verona per frode in commercio e disastro ambientale MDC chiede la sospensione cautelare delle vendite in Italia e confisca dei beni della Volkswagen Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) ha depositato un ricorso all’Antitrust per chiedere una sospensione cautelare delle vendite dei modelli coinvolti dal caso Dieselgate Volkswagen in Italia. Alla base del ricorso il rischio dell’acquisto da parte dei consumatori di un prodotto altamente difforme dalle caratteristiche tecniche di inquinamento ambientale promesse e garantite. La manipolazione del software "defeat device" ha consentito alla Volkswagen di ridurre le emissioni di gas fino al 40% su alcuni modelli, al fine di farle sembrare meno inquinanti rispetto al normale utilizzo. Questo scandalo riguarda, come confermato dalla stessa azienda sul proprio sito web, circa 11 milioni di modelli diesel vendut Leggi

  • 11/09/2015
    SERVIZIO IDRICO TRA MANCATI INVESTIMENTI E AUMENTI TARIFFARI

    acqua3 Tra crisi finanziaria, reti colabrodo - arriviamo a perdite di rete che superano il 50% - e aumenti tariffari, arrivano nuovi importi da pagare a Umbra Acque (http://www.umbraacque.com/mediacenter/FE/Home.aspx) per gli utenti del servizio idrico: recuperi di tariffa per gli anni 2003-2011, per oltre 5 milioni e duecento mila euro, messi in bolletta, e l’applicazione del nuovo deposito cauzionale. In base alla delibera dei Sindaci dell’ATI 2 (http://www.ati2umbria.it/index.php), composta dai seguenti comuni Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara, Castiglione del Lago, Città della Pieve, Collazzone, Corciano, Deruta, Fratta Todina, Magione, Marsciano, Massa Martana, Monte Castello di Vibio, Paciano, Panicale, Passignano sul Trasimeno, Perugia, Piegaro, San Venanzo, Todi, Torgiano, Tuoro sul Trasimeno, Valfabbrica, capitanati dal Sindaco di Perugia Romizi, che è presidente dell’autorità d’ambito, visto che il piano d’ambito sarebbe stato concepito con un disavanzo di tariffa da recuperars Leggi

  • 11/09/2015
    SERVIZIO IDRICO TRA MANCATI INVESTIMENTI E AUMENTI TARIFFARI

    acqua3 Tra crisi finanziaria, reti colabrodo - arriviamo a perdite di rete che superano il 50% - e aumenti tariffari, arrivano nuovi importi da pagare a Umbra Acque (http://www.umbraacque.com/mediacenter/FE/Home.aspx) per gli utenti del servizio idrico: recuperi di tariffa per gli anni 2003-2011, per oltre 5 milioni e duecento mila euro, messi in bolletta, e l’applicazione del nuovo deposito cauzionale. In base alla delibera dei Sindaci dell’ATI 2 (http://www.ati2umbria.it/index.php), composta dai seguenti comuni Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara, Castiglione del Lago, Città della Pieve, Collazzone, Corciano, Deruta, Fratta Todina, Magione, Marsciano, Massa Martana, Monte Castello di Vibio, Paciano, Panicale, Passignano sul Trasimeno, Perugia, Piegaro, San Venanzo, Todi, Torgiano, Tuoro sul Trasimeno, Valfabbrica, capitanati dal Sindaco di Perugia Romizi, che è presidente dell’autorità d’ambito, visto che il piano d’ambito sarebbe stato concepito con un disavanzo di tariffa da recuperars Leggi

  • 27/08/2015
    Polizze abbinate a finanziamenti, Ivass e Bankitalia: più tutele per i consumatori

    polizze-assicurative Contratti poco trasparenti, che limitano le garanzie per i clienti, e costi eccessivi e ingiustificati (spesso più del 50% del premio pagato è per le attività di distribuzione). Sono le criticità emerse dall’analisi condotta da Ivass e Bankitalia sulle polizze abbinate ai finanziamenti. Le autorità hanno inviato una nota ad intermediari e imprese assicurative con indicazioni per migliorare la qualità dei prodotti e dei servizi offerti, e per abbassare i costi. Le polizze abbinate ai finanziamenti vengono proposte da banche e intermediari per tutelare il consumatore da eventi che possono limitare la sua capacità di rimborso. Come segnalato da tempo dalle Associazioni dei consumatori, nei contratti delle polizze ci sono diverse criticità e spesso banche e intermediari esercitano pressione sui clienti per collocare polizze del tutto facoltative. Leggi

  • 27/08/2015
    Polizze abbinate a finanziamenti, Ivass e Bankitalia: più tutele per i consumatori

    polizze-assicurative Contratti poco trasparenti, che limitano le garanzie per i clienti, e costi eccessivi e ingiustificati (spesso più del 50% del premio pagato è per le attività di distribuzione). Sono le criticità emerse dall’analisi condotta da Ivass e Bankitalia sulle polizze abbinate ai finanziamenti. Le autorità hanno inviato una nota ad intermediari e imprese assicurative con indicazioni per migliorare la qualità dei prodotti e dei servizi offerti, e per abbassare i costi. Le polizze abbinate ai finanziamenti vengono proposte da banche e intermediari per tutelare il consumatore da eventi che possono limitare la sua capacità di rimborso. Come segnalato da tempo dalle Associazioni dei consumatori, nei contratti delle polizze ci sono diverse criticità e spesso banche e intermediari esercitano pressione sui clienti per collocare polizze del tutto facoltative. Leggi

  • 12/08/2015
    NESSUNO SCONTO PER LA TARI...SUI CITTADINI VIRTUOSI SCARICATE LE INEFFICIENZE E GLI OLTRE 3 MILIONI

    Tra crisi finanziaria, reti colabrodo - arriviamo a perdite di rete che superano il 50% - e aumenti tariffari, arrivano nuovi importi da pagare a Umbra Acque (http://www.umbraacque.com/mediacenter/FE/Home.aspx) per gli utenti del servizio idrico: recuperi di tariffa per gli anni 2003-2011, per oltre 5 milioni e duecento mila euro, messi in bolletta, e l’applicazione del nuovo deposito cauzionale. In base alla delibera dei Sindaci dell’ATI 2 (http://www.ati2umbria.it/index.php), composta dai seguenti comuni Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara, Castiglione del Lago, Città della Pieve, Collazzone, Corciano, Deruta, Fratta Todina, Magione, Marsciano, Massa Martana, Monte Castello di Vibio, Paciano, Panicale, Passignano sul Trasimeno, Perugia, Piegaro, San Venanzo, Todi, Torgiano, Tuoro sul Trasimeno, Valfabbrica, capitanati dal Sindaco di Perugia Romizi, Leggi

  • 12/08/2015
    NESSUNO SCONTO PER LA TARI...SUI CITTADINI VIRTUOSI SCARICATE LE INEFFICIENZE E GLI OLTRE 3 MILIONI

    Tra crisi finanziaria, reti colabrodo - arriviamo a perdite di rete che superano il 50% - e aumenti tariffari, arrivano nuovi importi da pagare a Umbra Acque (http://www.umbraacque.com/mediacenter/FE/Home.aspx) per gli utenti del servizio idrico: recuperi di tariffa per gli anni 2003-2011, per oltre 5 milioni e duecento mila euro, messi in bolletta, e l’applicazione del nuovo deposito cauzionale. In base alla delibera dei Sindaci dell’ATI 2 (http://www.ati2umbria.it/index.php), composta dai seguenti comuni Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara, Castiglione del Lago, Città della Pieve, Collazzone, Corciano, Deruta, Fratta Todina, Magione, Marsciano, Massa Martana, Monte Castello di Vibio, Paciano, Panicale, Passignano sul Trasimeno, Perugia, Piegaro, San Venanzo, Todi, Torgiano, Tuoro sul Trasimeno, Valfabbrica, capitanati dal Sindaco di Perugia Romizi, Leggi

  • 31/07/2015
    Conti Correnti, dal 5 agosto sarà online il nuovo sito ComparaConti.it

    conti correnti Dal 5 agosto sarà più facile per il consumatore confrontare le condizioni economiche e i servizi offerti dai conti correnti: sarà online il nuovo sito ComparaConti.it, promosso dall’Associazione Bancaria Italiana e gestito dall’Osservatorio indipendente, di cui fanno parte le Associazioni dei consumatori, istituito con il Protocollo d’Intesa siglato un anno fa, il 15 luglio 2014. Il nuovo sito ospiterà i motori “Conti correnti a confronto”, “Tempi medi di chiusura dei conti correnti” e “Tempi medi di risposta sul credito”, le cui caratteristiche di funzionamento sono invariate rispetto alla precedente versione, ed è arricchito da alcune sezioni descrittive dedicate ai motori online e all’Osservatorio indipendente. Leggi

  • 31/07/2015
    Conti Correnti, dal 5 agosto sarà online il nuovo sito ComparaConti.it

    conti correnti Dal 5 agosto sarà più facile per il consumatore confrontare le condizioni economiche e i servizi offerti dai conti correnti: sarà online il nuovo sito ComparaConti.it, promosso dall’Associazione Bancaria Italiana e gestito dall’Osservatorio indipendente, di cui fanno parte le Associazioni dei consumatori, istituito con il Protocollo d’Intesa siglato un anno fa, il 15 luglio 2014. Il nuovo sito ospiterà i motori “Conti correnti a confronto”, “Tempi medi di chiusura dei conti correnti” e “Tempi medi di risposta sul credito”, le cui caratteristiche di funzionamento sono invariate rispetto alla precedente versione, ed è arricchito da alcune sezioni descrittive dedicate ai motori online e all’Osservatorio indipendente. Leggi

  • 17/07/2015
    Notai, scatta l'operazione trasparenza

    Giornale dell'Umbria del 17/07/2015 notai2 PRESENTATA LA "CARTA DEI DIRITTI DEL CITTADINO" . BRUFANI: UN TASSELLO FONDAMENTALE PER AUMENTARE LA CHIAREZZA NEL RAPPORTO CON I CLIENTI PERUGIA - "Un tassello fondamentale per rendere più trasparente l'attività del notaio ". Così Filippo Brufani, presidente del Consiglio notarile di Perugia, ha commentato la presentazione della "Carta dei diritti dle cittadino nei rapporti con il notaio" , ieri mattina a Perugia alla quale hanno preso parte anche il notaio Fulvio Sbrolli, presidente del Consiglio notarile di Terni, l'avvocato Cristina Rosetti presidente regionale del Movimento difesa del cittadino e Giovanni Moriconi dirigente del Servizio commercio e tutela consumatori della regione . ... Leggi

  • 16/07/2015
    "Carta dei diritti del cittadino nei rapporti con il notaio”

    news E' stata presentata oggi a Roma - nel corso di una conferenza stampa nazionale - la “Carta dei diritti del cittadino nei rapporti con il notaio”, realizzata dal Notariato e 10 Associazioni dei Consumatori - Adiconsum, Adoc, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Federconsumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori – per offrire ai cittadini uno strumento di informazione sul ruolo del notaio e le garanzie offerte a tutela dei loro beni. La Carta è stata presentata in contemporanea in altre 25 città e precisamente: Ancona, Bari, Bergamo, Bologna, Cagliari, Campobasso, Catania, Como,Ferrara, Genova, Livorno, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Potenza, Reggio Calabria, Reggio Emilia, Salerno, Torino, Trani, Trento, Udine e Venezia. Leggi

  • 16/07/2015
    "Carta dei diritti del cittadino nei rapporti con il notaio”

    news E' stata presentata oggi a Roma - nel corso di una conferenza stampa nazionale - la “Carta dei diritti del cittadino nei rapporti con il notaio”, realizzata dal Notariato e 10 Associazioni dei Consumatori - Adiconsum, Adoc, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Federconsumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori – per offrire ai cittadini uno strumento di informazione sul ruolo del notaio e le garanzie offerte a tutela dei loro beni. La Carta è stata presentata in contemporanea in altre 25 città e precisamente: Ancona, Bari, Bergamo, Bologna, Cagliari, Campobasso, Catania, Como,Ferrara, Genova, Livorno, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Potenza, Reggio Calabria, Reggio Emilia, Salerno, Torino, Trani, Trento, Udine e Venezia. Leggi
<< 1 2 3 4 >> 

Pag. 1 di 4
(Elementi totali: 198)
Cerca:
Logo nuovo
perugia-2
LOCANDINA OK